Menù Principale

• Home

• Rivenditori

• Fornitori

Sfoglia Catalogo

• Dischi in Vinile

• Novità

• Generi

• Supporti

• Etichette

• Alta Fedeltà

novità

Servizi

• Newsletter

• Area Clienti

• Informazioni

• Area download

• Area stampa

• News

• Links

Offerte

• Offerte & Promozioni

Primo piano

21ST CENTURY VINYL - GUIDA PRATICA ALLA MESSA A PUNTO DEL GIRADISCHI - CREDVD21ST

Premi

• 5 stelle Musica

• Diapason D'Or

• Editor's Choice

• Audio Review - Musica in vinile

• Il Venerdì di Repubblica

Home >> Catalogo >> GUSTAV MAHLER (1860-1911): MAHLER: Sinfonia n. 7

CONTINUA LA TUA RICERCA

Autore/i:

 

Etichetta:

Genere musicale:

Scegli il Supporto desiderato:

Titolo:

 

Mese:

Anno:

Nuovi arrivi

Coming soon

Promozioni

Esecutore/i:

 

Codice:

 

[Codice: TES1480]

[Codice a barre: 0749677148027]

GUSTAV MAHLER (1860-1911)

MAHLER: Sinfonia n. 7

Esecutore: Berliner Philharmoniker, Michael Gielen, direttore

Etichetta: Testament

Genere: Sinfonica

n.Dischi: 1

Formato: CD

 

€ 18,59

Aggiungi il tuo articolo al carrello e prosegui con l'acquisto.

Elenco dei premi ricevuti.

Clicca  per vedere tutti i dischi che hanno ricevuto il premio selezionato.

5 stelle Musica

 

Questo splendido disco presenta per la prima volta la registrazione del concerto tenuto dai Berliner Philharmoniker diretti da Michael Gielen il 21 settembre del 1994 alle Berliner Festwochen. Gielen era stato chiamato a sostituire all’ultimo momento l’indisposto Klaus Tennstedt. Come si può facilmente capire dal titolo delle recensioni pubblicate sui giornali dell’epoca, questo concerto fu accolto in maniera ambivalente. «In contemplazione della musica moderna», «Il Canto della Notte nella sua più pura espressione» e «Una tavolozza di colori troppo sgargiante». In particolare, il critico del Berliner Morgenpost Wolfgang Schultze scrisse che Gielen aveva diretto questa complessa sinfonia «con grande autorevolezza e assoluta sicurezza» e che l’aveva portata «nella sua vera dimensione. Più di ogni altra cosa, Gielen è riuscito a tenere debitamente conto di tutte le infinite indicazioni esecutive contenute nella partitura […] Da parte loro, i professori d’orchestra dei Berliner Philharmoniker si sono messi in evidenza in tutte le sezioni orchestrali, dimostrando di essere in forma smagliante. In questo modo si sono rivelati gli interpreti ideali per la lettura precisa, intelligente e straordinariamente intensa di Gielen». Nel libro delle sue memorie Unbedingt Musik, pubblicato nel 2005 da una casa editrice di Francoforte, Gielen ha parlato diffusamente del suo rapporto con i Berliner Philharmoniker: «Ho iniziato a collaborare con i Berliner grazie alla decisione di inserire nei loro programmi concertistici un numero sempre maggiore di opere contemporanee. Io ero ritenuto in grado di dirigere in maniera eccellente opere come l’Hallelujah II di Luciano Berio e il Requiem di Bernd Alois Zimmermann. Sotto questo aspetto, i musicisti si sono sempre rivelati molto disponibili. D’altra parte, lo stesso Karajan dirigeva di tanto in tanto qualche lavoro dei compositori della scuola di Arnold Schönberg. Una situazione più complicata si presentò quando fui chiamato a sostituire Bernard Haitink nella direzione della Prima Sinfonia di Johannes Brahms. Quando però chiedevo che un determinato passaggio fosse eseguito nel modo che pensavo mi trovavo spesso a dover far fronte a resistenze, che davano sempre vita a discussioni. Alla fine si riusciva sempre a raggiungere un punto di intesa. Ma che razza di atteggiamento era questo? Una volta arrivati alla prova generale, le mie richieste venivano puntualmente soddisfatte. Durante i concerti non era possibile fare ricorso a questo sistema, al punto che tutto veniva eseguito come d’abitudine. Questa situazione cambiò completamente dopo la morte di Karajan e l’avvento di una nuova generazione di direttori. Un paio di anni più tardi, durante l’esecuzione della Settima Sinfonia di Mahler, la collaborazione tra me e l’orchestra fu assolutamente esemplare». Questo disco non testimonia solo uno degli aspetti più importanti del rapporto che legò Gielen ai Berliner Philharmoniker, ma mette anche in luce la grande tradizione mahleriana dell’orchestra berlinese (dalle note di copertina di Helge Grünewald). 

ANTEPRIMA D'ASCOLTO

GUSTAV MAHLER (1860-1911): dello stesso autore...

GUSTAV MAHLER (1860-1911)

MAHLER: Sinfonia n. 3

2 SACD Ibrido Stereo

€ 50,00

GUSTAV MAHLER (1860-1911)

MAHLER: Sinfonia n. 8

2 SACD Ibrido Multicanale

€ 38,00

GUSTAV MAHLER (1860-1911)

MAHLER: Sinfonia n. 6

SHM SACD Single Layer

€ 52,00

GUSTAV MAHLER (1860-1911)

MAHLER: Sinfonia n. 5

SHM SACD Single Layer

€ 52,00

GUSTAV MAHLER (1860-1911)

MAHLER: Des Knaben Wunderhorn

LP 180 gr.

€ 42,00

Il carrello è vuoto!

COME IMBALLIAMO
I TUOI DISCHI

 

LUDWIG VAN BEETHOVEN: BEETHOVEN: Sinfonia N.3 Eroica

€ 32,00

Username

Password

non ricordi la password ?

I più Venduti

I dischi più venduti di questo mese

1.

HUGH MASEKELA

HUGH MASEKELA: Hope (versione 33 giri)

2.

SHOJI YOKOUCHI TRIO

SHOJI YOKOUCHI TRIO: Greensleeves

3.

AA.VV.

AA.VV.: Audiophile Percussions

4.

LOUIS ARMSTRONG

LOUIS ARMSTRONG: Satchmo Plays King Oliver

5.

AA.VV.

AA.VV.: The Famous Sound of Three Blind Mices – volume 1

6.

LUDWIG VAN BEETHOVEN

BEETHOVEN: Sinfonia N.3 Eroica

7.

HUGH MASEKELA

HOPE

8.

GEORGE GERSHWIN (1898-1937)

GERSHWIN: Rhapsody in Blue. An American in Paris

9.

CAT STEVENS

CAT STEVENS: The Ultimate Collection

10.

ELVIS PRESLEY

FOR LP FANS ONLY

Tutti i Top Sellers >>

     
 

Sound and Music srl

SOUND AND MUSIC SRL - Via Mazzarosa 105 - 55100 LUCCA (LU) - P.IVA 01230860460 - Tel. 0583 581 327
Le immagini presenti nel sito sono registrate e sottoposte a Copyright © SOUND AND MUSIC SRL
E' fatto assoluto divieto di pubblicare, tutte o in parte, le immagini e/o i contenuti di questo sito, salvo espressa autorizzazione Copyright © 2010 Sound And Music - credits 2R Studio Web Solutions realizzazione siti web

Condizioni generali di vendita  |   Diritto di recesso